Il SambaCry usa i server Linux.

 

Anche il Il SambaCry usa i server Linux. 

Se WannaCry ha fatto strage di computer Windows, SambaCry rischia di mietere migliaia di vittime tra i server Linux che utilizzano la piattaforma Samba per la condivisione di file e stampanti in rete locale. L’allarme era stato già lanciato il mese scorso, ma ora i ricercatori di Kaspersky hanno individuato il primo trojan in grado di violare i sistemi Linux vulnerabili.

Il problema è sempre lo stesso: una vulnerabilità nel protocollo Server Message Block che viene utilizzato sia dai sistemi Windows, sia dalla piattaforma open source Samba. La buona notizia, per lo meno, è che nel caso dei server Linux i pirati informatici non stanno portando un attacco ransomware, che prende in ostaggio i file presenti sul…
Leggi l’intero articolo su: http://ubuntusoftwarelibero.blogspot.com/2017/06/il-sambacry-usa-i-server-linux.html



Altri post interessanti:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *